CLAMOROSO : Vaccino antinfluenzale sospettato di provocare il cancro


15 nov 2013   //   by Nebrodi 5 Stelle   //   Blog, Sviluppo  





In questi giorni in Germania verrà utilizzato un vaccino contro l’influenza che, pare, potrebbe provocare il cancro. Il preparato viene allevato in cellule tumorali di cane, appositamente preparate. Negli Stati Uniti questo vaccino non è ammesso.

Il fatto che si sospetti che provochi il cancro, l’ha affermato alla stampa il medico e farmacista berlinese Wolfgang Becker- Brüser , sia allo Spiegel sia al berliner Kurier. Sebbene il tema abbia le potenzialità di un enorme scandalo, è sparito tra le poche righe dei giornali. Motivo per cui riparlarne qui, considerando che il vaccino non è ammesso negli USA.

L’allarme di Becker – Brüser si riferisce al vaccino che viene distribuito con il nome Optaflu. L’”Optaflu” è stato autorizzato per la prima volta dall’Ente farmaceutico europeo EMEA nel 2007. In Germania è stato rilasciato dal Paul-Ehrlich-Institut. L’Optaflu non viene allevato come gli altri vaccini soliti, in uovo di gallina, bensì in cellule tumorali di cane, specificatamente preparate. Nei topi con sistema immunitario basso, queste cellule cosiddette MDCK, nel punto in cui sono state iniettate, possono provocare tumori, affermano gli esperti. “ Nelle cellule vi sono ancora rimanenze di geni che possono ancora contenere il cancro”, dice Becker- Brüser, che è anche il capo-redattore della rivista critica “Arznei-Telegramm”.

Il Paul-Ehrlich-Institut controbatte affermando che in tutto il mondo sono già state vaccinate con Optaflu oltre 100.000 persone senza aver riscontrato tumori, né a livello locale, né sistematico. Per togliere qualsiasi dubbio, sono stati visitati 4000 vaccinati. Becker – Brüser riferisce alla rivista Spiegel che questo controllo è stato effettuato 6 mesi dopo la vaccinazione. “ Se si vuol escludere completamente il rischio cancro, bisogna tenere le persone sotto osservazione per un periodo molto più lungo”.

Il motivo dell’intervento del medico e farmacista berlinese è il modus operandi della casa farmaceutica Novartis. Poiché pare che Novartis abbia difficoltà di consegna del vaccino classico Begripal, riferisce Spiegel, e, con un trucchetto, vuol imporre l’Optaflu sul mercato tedesco. La ditta farmaceutica ha stipulato un contratto d’esclusiva con le assicurazioni malati/Cassa malati per i Land(regioni) Amburgo e Schleswig-Holstein. Le casse malati necessitano di 700.000 dosi che però la Novartis non è in grado di consegnare. In sostituzione ha proposto l’”Optaflu”.

Il vaccino è stato sviluppato a Marburg dalla Novartis Behring, la sede tedesca della produzione di vaccini della Novvartis Vaccines and Diagnostics. Si tratta del primo impianto a livello mondiale, dove vengono prodotti a livello industriale vaccini contro l’influenza da cellule in vitro. Per la prima volta nella stagione 2007/2008, doveva essere rifornito il mercato tedesco e quello austriaco, riferisce la rivista online “Pharmazeutische Zeitung Online”.

Oltre ad Amburgo e Schleswig – Holstein sembra che anche la Baviera risenta delle difficoltà di consegna della ditta Novartis. Pare sia dovuto al nuovo modo di ordinare, adottato dalle casse malati, che trattano i vaccini antinfluenzali direttamente con le case farmaceutiche. Tuttavia questo modus operandi non viene adottato da tutti i Land (regioni). Nell’Assia invece, i medici e farmacisti ordinano ancora loro i vaccini presso i fornitori ed i produttori.

Fonte :  www.signoraggio.it/vaccino-tedesco-sospettato-di-provocare-il-cancro/

Disclaimer : Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo. Nebrodi 5 Stelle non dà consigli medici. Anche se l’informazione fosse da un punto di vista generale corretta, potrebbe non riferirsi ai sintomi manifestati da parte di chi legge. Pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico.

2199